Centro Diurno – Tariffe

Quote e tariffe Centro Diurno non autosufficienti Villa Serena anno 2022

QUOTA FISSA

Frequenza da 1 a 4 giorni/settimana

28,00 € / giorno (fino alle 16:30)
33,00 € / giorno (dopo le 16:30)

Frequenza da 5 a 7 giorni/settimana

490,00 € / mese (fino alle 16:30)
620,00 € / mese (dopo le 16:30)

TRASPORTO (no sabato e domenica)

Solo andata o solo ritorno Valdagno

60,00 € al mese

Solo andata o solo ritorno fuori Valdagno

80,00 € al mese

Andata e ritorno Valdagno

120,00 € al mese

Andata e ritorno fuori Valdagno

160,00 € al mese

COSTO PASTO

5,00 € a pasto

BAGNO SETTIMANALE

Frequenza di almeno 3 giorni a settimana

30,00 € al mese

Frequenza fino a 2 giorni a settimana

15,00 € cadauno

Ospite non collaborante/dip.psic/ con pericolo di allontanamento

100,00 € al mese

Lavaggio biancheria

30,00 € al mese

Procedure d’ingresso (quota una tantum)

150,00 €

Cosa ci serve prima dell’ingresso al Centro Diurno:

  • Dal Medico di Medicina Generale:

    • Certificato con anamnesi remota e recente e terapia in corso (datata, timbrata e firmata);
    • Certificato in cui sia riportata la presenza o meno di malattie infettive;
    • S.Va.M.A. sanitaria (se non è ancora stata attivata o se la precedente risulta scaduta);
    • Analisi del sangue con marker epatite B ed epatite C e, a discrezione del curante, marker per HIV (o l’impegnativa per poterli eseguire al Centro Diurno).

Cosa ci serve il giorno dell’ingresso al Centro diurno:

  • Un cambio completo;
  • Scorta di farmaci in uso;
  • Fotocopia della carta d’identità, delle tessere sanitarie (vecchia e nuova), del verbale di invalidità civile o della domanda;
  • Documentazione medica remota e recente.

In caso di ricovero presso un centro residenziale della Regione Veneto di persona affetta da demenza e in particolare dal morbo di Alzheimer si invita a prendere visione delle LINEE DI INDIRIZZO, scaricabili da questo link, approvate con Decreto Regionale n. 72 del 29/07/2016, che forniscono indicazioni sulle prestazioni sanitarie e socio-sanitarie e sull’imputazione dei relativi costi.